COD N/A Categorie , Tag

La comunicazione non verbale: Parlare ed ascoltare il linguaggio del corpo

Nessun evento trovato con il titolo corrispondente.

Parlare ed ascoltare il linguaggio del corpo “Non c’è una seconda occasione per fare una buona prima impressione” (Oscar Wilde). Tutti noi ci illudiamo di avere sotto controllo la scelta di quale impressione dare, ma siamo guidati da un meccanismo “innato” che poco ha a che fare con le scelte razionali e molto con le emozioni primordiali, con l’istinto. Il workshop insegna a “leggere e scrivere” con l’alfabeto del linguaggio del corpo che è necessario padroneggiare con capacità, abilità e consapevolezza per raggiungere più efficacemente i nostri obiettivi.

Il corso di comunicazione non verbale offre un’occasione preziosa per imparare a “leggere e scrivere” con questo nuovo alfabeto che già utilizziamo, ma che è necessario padroneggiare con maggior capacità, abilità e consapevolezza per raggiungere i nostri obiettivi, smascherando i “nemici” e stringendo solide alleanze con gli “amici”. Il “mistero” della prima impressione. “Non c’è una seconda occasione per fare una buona prima impressione”, diceva Oscar Wilde. Da Cartesio, civiltà e scienza si sono progressivamente specializzate sulla dimensione razionale. Eppure, nonostante straordinari progressi e conquiste, tutti noi esseri umani manteniamo un legame strettissimo con la nostra natura primitiva, con i nostri antenati animali che, privi del linguaggio (almeno quello che noi utilizziamo), sono specializzati sul linguaggio del corpo: il linguaggio non verbale. Anche noi ci esprimiamo – sostanzialmente in modo inconsapevole – con il linguaggio del corpo che poco ha a che fare con le scelte razionali e molto con le emozioni primordiali, con l’istinto: un meccanismo “innato”, stabilmente radicato, che ci mette in allerta e ci guida, qualificando le nostre relazioni con gli altri, specie con gli sconosciuti, ancor prima che la nostra coscienza ne prenda atto e comunque prima che entrino in gioco le parole. Ben altre «parole» hanno già prodotto effetti significativi: quelle del linguaggio non verbale che fa uso di un vocabolario diverso, ma assolutamente efficace. Partecipare al corso di comunicazione non verbale può dunque migliorare significativamente le nostre interazioni quotidiane, facendoci diventare più consapevoli e abili nel comprendere e utilizzare questo potente strumento di comunicazione.
  • La comunicazione negli esseri viventi: istinto e volontà; biochimica, ormoni e neurotrasmettori 
  • Fuga o attacco: un’eredità ingannevole per l’essere umano 
  • Comunicazione è comportamento 
  • Il linguaggio non verbale nel processo comunicativo 
  • Le categorie dellComunicazione Non Verbale: 
  1. Cinesica 
  2. Paraverbale 
  3. Prossemica 
  4. Artefatti 
  5. Fattori ambientali 
  • Autoanalisi del proprio linguaggio del corpo: siamo tutti “sottotitolati” 
  • Congruenza e incongruenza tra verbale e non verbale 
  • Saper leggere: ascoltare con gli occhi, sentire le emozioni 
  • Saper scrivere: parlare con il corpo, sottolineare con la voce 
  • Prove video per “bucare lo schermo”  

[mostra_docente]

75,00 250,00  + IVA

Richiedi informazioni

Scegli la sede che vuoi contattare

150 €

Il 50% della quota di iscrizione può essere corrisposta in TALENTI, la moneta complementare di INFOR ELEA nata per far crescere il tuo talento.

150 € 75 € + iva

Per le piccole imprese (fino a 50 dipendenti).

150 € + iva

Per aziende con più di 50 dipendenti che iscrivono un solo partecipante.

250 € + iva

Per aziende con più di 50 dipendenti che iscrivono un minimo di 2 dipendenti è previsto uno sconto del 25% applicato ad ogni partecipante. Le aziende aderenti ai fondi interprofessionali hanno la possibilità di finanziare l’intero costo del workshop.

250 € 187,25 € + iva