fbpx

Corsi Aziendali e su Misura

Elea Informatica
Formazione Manageriale
Tipologie di Corso
Modalità di Frequenza
Sedi di attivazione
Workshop

Humor business solutions
Impara le tecniche umoristiche per gestire le dinamiche aziendali
L’Humor Business è un metodo esclusivo ideato da Rino Cerritelli e Matteo Andreone che è in grado di attivare nel tempo straordinarie risorse per favorire la comunicazione efficace in ogni settore, per acquisire la giusta flessibilità emotiva e comportamentale, per adattarsi a qualsiasi situazione e per incentivare lo sviluppo illimitato dell’immaginazione e della creatività d’impresa.
Impara le tecniche umoristiche per gestire le dinamiche aziendali
L’Humor Business è un metodo esclusivo ideato da Rino Cerritelli e Matteo Andreone che è in grado di attivare nel tempo straordinarie risorse per favorire la comunicazione efficace in ogni settore, per acquisire la giusta flessibilità emotiva e comportamentale, per adattarsi a qualsiasi situazione e per incentivare lo sviluppo illimitato dell’immaginazione e della creatività d’impresa.
Impara le tecniche umoristiche per gestire le dinamiche aziendali
L’Humor Business è un metodo esclusivo ideato da Rino Cerritelli e Matteo Andreone che è in grado di attivare nel tempo straordinarie risorse per favorire la comunicazione efficace in ogni settore, per acquisire la giusta flessibilità emotiva e comportamentale, per adattarsi a qualsiasi situazione e per incentivare lo sviluppo illimitato dell’immaginazione e della creatività d’impresa.
Impara le tecniche umoristiche per gestire le dinamiche aziendali
L’Humor Business è un metodo esclusivo ideato da Rino Cerritelli e Matteo Andreone che è in grado di attivare nel tempo straordinarie risorse per favorire la comunicazione efficace in ogni settore, per acquisire la giusta flessibilità emotiva e comportamentale, per adattarsi a qualsiasi situazione e per incentivare lo sviluppo illimitato dell’immaginazione e della creatività d’impresa.
Impara le tecniche umoristiche per gestire le dinamiche aziendali
L’H

Workshop

Data di partenza:

In programmazione
Leadership efficace per la gestione del cambiamento
Le imprese oggigiorno sono costantemente confrontate con le turbolenze dei mercati, le aspettative degli azionisti e le crescenti esigenze dei consumatori che rappresentano una sfida costante per tutta l’azienda. Il continuo cambiamento e le sovrapposizioni di attività sono diventati una parte integrante della gestione aziendale. Le imprese oggigiorno sono costantemente confrontate con le turbolenze dei mercati, le aspettative degli azionisti e le crescenti esigenze dei consumatori che rappresentano una sfida costante per tutta l’azienda. Il continuo cambiamento e le sovrapposizioni di attività sono diventati una parte integrante della gestione aziendale. Le imprese oggigiorno sono costantemente confrontate con le turbolenze dei mercati, le aspettative degli azionisti e le crescenti esigenze dei consumatori che rappresentano una sfida costante per tutta l’azienda. Il continuo cambiamento e le sovrapposizioni di attività sono diventati una parte integrante della gestione aziendale. Le imprese oggigiorno sono costantemente confrontate con le turbolenze dei mercati, le aspettative degli azionisti e le crescenti esigenze dei consumatori che rappresentano una sfida costante per tutta l’azienda. Il continuo cambiamento e le sovrapposizioni di attività sono diventati una parte integrante della gestione aziendale. Le imprese oggigiorno sono costantemente confrontate con le turbolenze dei mercati, le aspettative degli azionisti e le crescenti esigenze dei consumatori che rappresentano una sfida costante per tutta l’azienda. Il continuo cambiamento e le sovrapposizioni di attività sono diventati una parte integrante della gestione aziendale. Le imprese oggigiorno sono costantemente confrontate con le turbolenze dei mercati, le aspettative degli azionisti e le crescenti esigenze dei consumatori che rappresentano una sfida costante per tutta l’azienda. Il continuo cambiamento e le sovrapposizioni di attività sono diventati una parte integrante della gestione az

Workshop

Data di partenza:

02 Dic 2019
Negoziatori assertivi e vincenti
La negoziazione è l’arte di trasformare un conflitto in un’opportunità di sviluppo. Il comportamento assertivo nella negoziazione genera la capacità di avanzare richieste e, per contro, rifiutarne altre considerate inaccettabili mantenendo sempre un valido rapporto relazionale. La negoziazione è l’arte di trasformare un conflitto in un’opportunità di sviluppo. Il comportamento assertivo nella negoziazione genera la capacità di avanzare richieste e, per contro, rifiutarne altre considerate inaccettabili mantenendo sempre un valido rapporto relazionale. La negoziazione è l’arte di trasformare un conflitto in un’opportunità di sviluppo. Il comportamento assertivo nella negoziazione genera la capacità di avanzare richieste e, per contro, rifiutarne altre considerate inaccettabili mantenendo sempre un valido rapporto relazionale. La negoziazione è l’arte di trasformare un conflitto in un’opportunità di sviluppo. Il comportamento assertivo nella negoziazione genera la capacità di avanzare richieste e, per contro, rifiutarne altre considerate inaccettabili mantenendo sempre un valido rapporto relazionale. La negoziazione è l’arte di trasformare un conflitto in un’opportunità di sviluppo. Il comportamento assertivo nella negoziazione genera la capacità di avanzare richieste e, per contro, rifiutarne altre considerate inaccettabili mantenendo sempre un valido rapporto relazionale. La negoziazione è l’arte di trasformare un conflitto in un’opportunità di sviluppo. Il comportamento assertivo nella negoziazione genera la capacità di avanzare richieste e, per contro, rifiutarne altre considerate inaccettabili mantenendo sempre un valido rapporto relazionale. La negoziazione è l’arte di trasformare un conflitto in un’opportunità di sviluppo. Il comportamento assertivo nella negoziazione genera la capacità di avanzare richieste e, per contro, rifiutarne altre considerate inaccettabili mantenendo sempre un valido rapporto relazionale.

Workshop

Data di partenza:

31 Gen 2020
La Redazione del Business Plan
Dall’idea all’azienda
Il successo nel lancio di un nuovo business dipende dalla capacità di unire la visione sul futuro con la pianificazione accurata dei passi da compiere e la quantificazione della dimensione economico-finanziaria del progetto.
Dall’idea all’azienda
Il successo nel lancio di un nuovo business dipende dalla capacità di unire la visione sul futuro con la pianificazione accurata dei passi da compiere e la quantificazione della dimensione economico-finanziaria del progetto.
Dall’idea all’azienda
Il successo nel lancio di un nuovo business dipende dalla capacità di unire la visione sul futuro con la pianificazione accurata dei passi da compiere e la quantificazione della dimensione economico-finanziaria del progetto.
Dall’idea all’azienda
Il successo nel lancio di un nuovo business dipende dalla capacità di unire la visione sul futuro con la pianificazione accurata dei passi da compiere e la quantificazione della dimensione economico-finanziaria del progetto.
Dall’idea all’azienda
Il successo nel lancio di un nuovo business dipende dalla capacità di unire la visione sul futuro con la pianificazione accurata dei passi da compiere e la quantificazione della dimensione economico-finanziaria del progetto.
Dall’idea all’azienda
Il successo nel lancio di un nuovo business dipende dalla capacità di unire la visione sul futuro con la pianificazione accurata dei passi da compiere e la quantificazione della dimensione economico-finanziaria del progetto.
Dall’idea all’azienda
Il successo nel lancio di un nuovo business dipende dalla capacità di unire la visione sul futuro con la pianificazione accurata dei passi da compiere e la quantificazione della dimensione economico-finanziaria del progetto.
Dall’idea all’azienda
Il successo nel lancio di un nuovo business dipende dalla capacità

Workshop

Data di partenza:

06 Mar 2020
Lean supply chain
La gestione lean del flusso di valore estesa a monte e a valle nella supply chain
Il network di relazioni con clienti e fornitori che appartengono alla supply chain gioca un ruolo fondamentale nell’implementazione di un flusso del valore snello, dal fornitore di materie prime fino al cliente finale.
La gestione lean del flusso di valore estesa a monte e a valle nella supply chain
Il network di relazioni con clienti e fornitori che appartengono alla supply chain gioca un ruolo fondamentale nell’implementazione di un flusso del valore snello, dal fornitore di materie prime fino al cliente finale.
La gestione lean del flusso di valore estesa a monte e a valle nella supply chain
Il network di relazioni con clienti e fornitori che appartengono alla supply chain gioca un ruolo fondamentale nell’implementazione di un flusso del valore snello, dal fornitore di materie prime fino al cliente finale.
La gestione lean del flusso di valore estesa a monte e a valle nella supply chain
Il network di relazioni con clienti e fornitori che appartengono alla supply chain gioca un ruolo fondamentale nell’implementazione di un flusso del valore snello, dal fornitore di materie prime fino al cliente finale.
La gestione lean del flusso di valore estesa a monte e a valle nella supply chain
Il network di relazioni con clienti e fornitori che appartengono alla supply chain gioca un ruolo fondamentale nell’implementazione di un flusso del valore snello, dal fornitore di materie prime fino al cliente finale.
La gestione lean del flusso di valore estesa a monte e a valle nella supply chain
Il network di relazioni con clienti e fornitori che appartengono alla supply chain gioca un ruolo fondamentale nell’implementazione di un flusso del valore snello, dal fornitore di materie prime fino al cliente finale.
La gestione lean del flusso di valore estesa a monte e a valle nella supply chain
Il network di relazioni con cli

Workshop

Digital Organization e Change Management
Molte aziende vedono la digitalizzazione soprattutto come un modo per aumentare l’efficienza dei processi secondo una vecchia logica di innovazione meramente incrementale. Va invece aumentata la consapevolezza che l’economia digitale promette un potenziale nuovo e finora non sfruttato in grado di mutare in modo anche profondo, persino dirompente (disruptive), gli stessi modelli di business. Per cogliere le opportunità, le imprese devono diventare digitalmente più mature: molto del loro vantaggio competitivo nascosto risiede nei dati che sono potenzialmente a loro disposizione ma che molto raramente vengono raccolti, organizzati, elaborati per estrarne valore. Molte aziende vedono la digitalizzazione soprattutto come un modo per aumentare l’efficienza dei processi secondo una vecchia logica di innovazione meramente incrementale. Va invece aumentata la consapevolezza che l’economia digitale promette un potenziale nuovo e finora non sfruttato in grado di mutare in modo anche profondo, persino dirompente (disruptive), gli stessi modelli di business. Per cogliere le opportunità, le imprese devono diventare digitalmente più mature: molto del loro vantaggio competitivo nascosto risiede nei dati che sono potenzialmente a loro disposizione ma che molto raramente vengono raccolti, organizzati, elaborati per estrarne valore. Molte aziende vedono la digitalizzazione soprattutto come un modo per aumentare l’efficienza dei processi secondo una vecchia logica di innovazione meramente incrementale. Va invece aumentata la consapevolezza che l’economia digitale promette un potenziale nuovo e finora non sfruttato in grado di mutare in modo anche profondo, persino dirompente (disruptive), gli stessi modelli di business. Per cogliere le opportunità, le imprese devono diventare digitalmente più mature: molto del loro vantaggio competitivo nascosto risiede nei dati che sono potenzialmente a loro disposizione ma che molto raramente vengono raccolti, organizzati, elabora

Workshop

Data di partenza:

In programmazione
#sognandolagdo
Obiettivo del corso è fornire ai partecipanti tutte le nozioni fondamentali per rincorrere il “sogno” del posizionamento all’interno della GDO. Obiettivo del corso è fornire ai partecipanti tutte le nozioni fondamentali per rincorrere il “sogno” del posizionamento all’interno della GDO. Obiettivo del corso è fornire ai partecipanti tutte le nozioni fondamentali per rincorrere il “sogno” del posizionamento all’interno della GDO. Obiettivo del corso è fornire ai partecipanti tutte le nozioni fondamentali per rincorrere il “sogno” del posizionamento all’interno della GDO. Obiettivo del corso è fornire ai partecipanti tutte le nozioni fondamentali per rincorrere il “sogno” del posizionamento all’interno della GDO. Obiettivo del corso è fornire ai partecipanti tutte le nozioni fondamentali per rincorrere il “sogno” del posizionamento all’interno della GDO. Obiettivo del corso è fornire ai partecipanti tutte le nozioni fondamentali per rincorrere il “sogno” del posizionamento all’interno della GDO. Obiettivo del corso è fornire ai partecipanti tutte le nozioni fondamentali per rincorrere il “sogno” del posizionamento all’interno della GDO. Obiettivo del corso è fornire ai partecipanti tutte le nozioni fondamentali per rincorrere il “sogno” del posizionamento all’interno della GDO. Obiettivo del corso è fornire ai partecipanti tutte le nozioni fondamentali per rincorrere il “sogno” del posizionamento all’interno della GDO. Obiettivo del corso è fornire ai partecipanti tutte le nozioni fondamentali per rincorrere il “sogno” del posizionamento all’interno della GDO. Obiettivo del corso è fornire ai partecipanti tutte le nozioni fondamentali per rincorrere il “sogno” del posizionamento all’interno della GDO. Obiettivo del corso è fornire ai partecipanti tutte le nozioni fondamentali per rincorrere il “sogno” del posizionamento all’interno della GDO. Obiettivo del corso è fornire ai part

Workshop

Data di partenza:

05 Dic 2019
La comunicazione in azienda e la valorizzazione del capitale umano
Il capitale umano definisce la capacità di un’azienda di crescere attraverso le persone. Migliorando la comunicazione interna si raggiungono gli obiettivi aziendali. Il capitale umano definisce la capacità di un’azienda di crescere attraverso le persone. Migliorando la comunicazione interna si raggiungono gli obiettivi aziendali. Il capitale umano definisce la capacità di un’azienda di crescere attraverso le persone. Migliorando la comunicazione interna si raggiungono gli obiettivi aziendali. Il capitale umano definisce la capacità di un’azienda di crescere attraverso le persone. Migliorando la comunicazione interna si raggiungono gli obiettivi aziendali. Il capitale umano definisce la capacità di un’azienda di crescere attraverso le persone. Migliorando la comunicazione interna si raggiungono gli obiettivi aziendali. Il capitale umano definisce la capacità di un’azienda di crescere attraverso le persone. Migliorando la comunicazione interna si raggiungono gli obiettivi aziendali. Il capitale umano definisce la capacità di un’azienda di crescere attraverso le persone. Migliorando la comunicazione interna si raggiungono gli obiettivi aziendali. Il capitale umano definisce la capacità di un’azienda di crescere attraverso le persone. Migliorando la comunicazione interna si raggiungono gli obiettivi aziendali. Il capitale umano definisce la capacità di un’azienda di crescere attraverso le persone. Migliorando la comunicazione interna si raggiungono gli obiettivi aziendali. Il capitale umano definisce la capacità di un’azienda di crescere attraverso le persone. Migliorando la comunicazione interna si raggiungono gli obiettivi aziendali. Il capitale umano definisce la capacità di un’azienda di crescere attraverso le persone. Migliorando la comunicazione interna si raggiungono gli obiettivi aziendali. Il capitale umano definisce la capacità di un’azienda di crescere attraverso le persone. Migliorando la comunicazione interna si raggiungon

Workshop

Data di partenza:

In programmazione
Appreciative Inquiry
Per trovare la soluzione, dimentica il problema
La leadership situazionale trova la sua identità in chi è in grado di gestire le emozioni e favorire l’indagine elogiativa. L’Appreciative Inquiry permette di ampliare il campo delle alternative possibili e superare i vincoli degli schemi tradizionali.
Per trovare la soluzione, dimentica il problema
La leadership situazionale trova la sua identità in chi è in grado di gestire le emozioni e favorire l’indagine elogiativa. L’Appreciative Inquiry permette di ampliare il campo delle alternative possibili e superare i vincoli degli schemi tradizionali.
Per trovare la soluzione, dimentica il problema
La leadership situazionale trova la sua identità in chi è in grado di gestire le emozioni e favorire l’indagine elogiativa. L’Appreciative Inquiry permette di ampliare il campo delle alternative possibili e superare i vincoli degli schemi tradizionali.
Per trovare la soluzione, dimentica il problema
La leadership situazionale trova la sua identità in chi è in grado di gestire le emozioni e favorire l’indagine elogiativa. L’Appreciative Inquiry permette di ampliare il campo delle alternative possibili e superare i vincoli degli schemi tradizionali.
Per trovare la soluzione, dimentica il problema
La leadership situazionale trova la sua identità in chi è in grado di gestire le emozioni e favorire l’indagine elogiativa. L’Appreciative Inquiry permette di ampliare il campo delle alternative possibili e superare i vincoli degli schemi tradizionali.
Per trovare la soluzione, dimentica il problema
La leadership situazionale trova la sua identità in chi è in grado di gestire le emozioni e favorire l’indagine elogiativa. L’Appreciative Inquiry permette di ampliare il campo delle alternative possibili e superare i vincoli degli schemi tradizionali.
Per trovare la soluzione, dimentica il problema
La leadership situazionale trova la sua i

Workshop

Data di partenza:

In programmazione
Sales Power
Il venditore oggi deve fare i conti con un nuovo panorama di business: più complesso e più sfidante. Il mercato diventa sempre più inclusivo: i social media abbattono le barriere geografiche e demografiche dando la possibilità anche ad aziende più piccole e locali di competere contro aziende più grandi e globali. Il venditore oggi deve fare i conti con un nuovo panorama di business: più complesso e più sfidante. Il mercato diventa sempre più inclusivo: i social media abbattono le barriere geografiche e demografiche dando la possibilità anche ad aziende più piccole e locali di competere contro aziende più grandi e globali. Il venditore oggi deve fare i conti con un nuovo panorama di business: più complesso e più sfidante. Il mercato diventa sempre più inclusivo: i social media abbattono le barriere geografiche e demografiche dando la possibilità anche ad aziende più piccole e locali di competere contro aziende più grandi e globali. Il venditore oggi deve fare i conti con un nuovo panorama di business: più complesso e più sfidante. Il mercato diventa sempre più inclusivo: i social media abbattono le barriere geografiche e demografiche dando la possibilità anche ad aziende più piccole e locali di competere contro aziende più grandi e globali. Il venditore oggi deve fare i conti con un nuovo panorama di business: più complesso e più sfidante. Il mercato diventa sempre più inclusivo: i social media abbattono le barriere geografiche e demografiche dando la possibilità anche ad aziende più piccole e locali di competere contro aziende più grandi e globali. Il venditore oggi deve fare i conti con un nuovo panorama di business: più complesso e più sfidante. Il mercato diventa sempre più inclusivo: i social media abbattono le barriere geografiche e demografiche dando la possibilità anche ad aziende più piccole e locali di competere contro aziende più grandi e globali. Il venditore oggi deve fare i conti con un nuovo panorama di business: più

Workshop

Data di partenza:

In programmazione
Il controllo di gestione come strumento guida dell’azienda
Quando affrontiamo un viaggio in auto abbiamo un’idea precisa della meta da raggiungere, dell’ora cui vogliamo arrivare, della strada da percorrere. Sappiamo indicativamente di quanta benzina avremo bisogno, e prima di partire ci informiamo sul meteo e sul traffico. Sempre più spesso utilizziamo il navigatore, per sapere se siamo sulla strada giusta e se siamo in linea con la tabella di marcia. Quando affrontiamo un viaggio in auto abbiamo un’idea precisa della meta da raggiungere, dell’ora cui vogliamo arrivare, della strada da percorrere. Sappiamo indicativamente di quanta benzina avremo bisogno, e prima di partire ci informiamo sul meteo e sul traffico. Sempre più spesso utilizziamo il navigatore, per sapere se siamo sulla strada giusta e se siamo in linea con la tabella di marcia. Quando affrontiamo un viaggio in auto abbiamo un’idea precisa della meta da raggiungere, dell’ora cui vogliamo arrivare, della strada da percorrere. Sappiamo indicativamente di quanta benzina avremo bisogno, e prima di partire ci informiamo sul meteo e sul traffico. Sempre più spesso utilizziamo il navigatore, per sapere se siamo sulla strada giusta e se siamo in linea con la tabella di marcia. Quando affrontiamo un viaggio in auto abbiamo un’idea precisa della meta da raggiungere, dell’ora cui vogliamo arrivare, della strada da percorrere. Sappiamo indicativamente di quanta benzina avremo bisogno, e prima di partire ci informiamo sul meteo e sul traffico. Sempre più spesso utilizziamo il navigatore, per sapere se siamo sulla strada giusta e se siamo in linea con la tabella di marcia. Quando affrontiamo un viaggio in auto abbiamo un’idea precisa della meta da raggiungere, dell’ora cui vogliamo arrivare, della strada da percorrere. Sappiamo indicativamente di quanta benzina avremo bisogno, e prima di partire ci informiamo sul meteo e sul traffico. Sempre più spesso utilizziamo il navigatore, per sapere se siamo sulla strada giusta e se siamo in linea con la tabel

Workshop

Data di partenza:

13 Dic 2019
Stabilità nel processo – La tecnica 5S
La stabilizzazione dei processi attraverso la creazione di standard e il loro continuo miglioramento. La stabilizzazione dei processi attraverso la creazione di standard e il loro continuo miglioramento. La stabilizzazione dei processi attraverso la creazione di standard e il loro continuo miglioramento. La stabilizzazione dei processi attraverso la creazione di standard e il loro continuo miglioramento. La stabilizzazione dei processi attraverso la creazione di standard e il loro continuo miglioramento. La stabilizzazione dei processi attraverso la creazione di standard e il loro continuo miglioramento. La stabilizzazione dei processi attraverso la creazione di standard e il loro continuo miglioramento. La stabilizzazione dei processi attraverso la creazione di standard e il loro continuo miglioramento. La stabilizzazione dei processi attraverso la creazione di standard e il loro continuo miglioramento. La stabilizzazione dei processi attraverso la creazione di standard e il loro continuo miglioramento. La stabilizzazione dei processi attraverso la creazione di standard e il loro continuo miglioramento. La stabilizzazione dei processi attraverso la creazione di standard e il loro continuo miglioramento. La stabilizzazione dei processi attraverso la creazione di standard e il loro continuo miglioramento. La stabilizzazione dei processi attraverso la creazione di standard e il loro continuo miglioramento. La stabilizzazione dei processi attraverso la creazione di standard e il loro continuo miglioramento. La stabilizzazione dei processi attraverso la creazione di standard e il loro continuo miglioramento. La stabilizzazione dei processi attraverso la creazione di standard e il loro continuo miglioramento. La stabilizzazione dei processi attraverso la creazione di standard e il loro continuo miglioramento. La stabilizzazione dei processi attraverso la creazione di standard e il loro continuo miglioramento. La stabilizzazione dei processi attraverso la creazione di stan

Workshop

Ridisegno e programma per l’azienda digitale
Molte aziende vedono la digitalizzazione soprattutto come un modo per aumentare l’efficienza dei processi secondo una vecchia logica di innovazione meramente incrementale. Va invece aumentata la consapevolezza che l’economia digitale promette un potenziale nuovo e finora non sfruttato in grado di mutare in modo anche profondo, persino dirompente (disruptive), gli stessi modelli di business. Per cogliere le opportunità, le imprese devono diventare digitalmente più mature: molto del loro vantaggio competitivo nascosto risiede nei dati che sono potenzialmente a loro disposizione ma che molto raramente vengono raccolti, organizzati, elaborati per estrarne valore. Molte aziende vedono la digitalizzazione soprattutto come un modo per aumentare l’efficienza dei processi secondo una vecchia logica di innovazione meramente incrementale. Va invece aumentata la consapevolezza che l’economia digitale promette un potenziale nuovo e finora non sfruttato in grado di mutare in modo anche profondo, persino dirompente (disruptive), gli stessi modelli di business. Per cogliere le opportunità, le imprese devono diventare digitalmente più mature: molto del loro vantaggio competitivo nascosto risiede nei dati che sono potenzialmente a loro disposizione ma che molto raramente vengono raccolti, organizzati, elaborati per estrarne valore. Molte aziende vedono la digitalizzazione soprattutto come un modo per aumentare l’efficienza dei processi secondo una vecchia logica di innovazione meramente incrementale. Va invece aumentata la consapevolezza che l’economia digitale promette un potenziale nuovo e finora non sfruttato in grado di mutare in modo anche profondo, persino dirompente (disruptive), gli stessi modelli di business. Per cogliere le opportunità, le imprese devono diventare digitalmente più mature: molto del loro vantaggio competitivo nascosto risiede nei dati che sono potenzialmente a loro disposizione ma che molto raramente vengono raccolti, organizzati, elabora

Workshop

Data di partenza:

In programmazione
Gestione, motivazione ed integrazione delle generazioni Y e Z
I membri della generazione Y (Millennials) – nati tra il 1982 e 1994 – e quelli della Z (Post Millennials) – nati tra il 1995 e il 2010 – rappresentano una realtà sempre più importante nel mondo del lavoro – oltre 12 milioni in Italia – che va presa in seria considerazione. Mentre tra i Millennials solo una piccola parte ha già responsabilità di conduzione e il resto opera nel middle management, la stragrande maggioranza dei Post Millennials si trova nella fase di apprendimento. I membri della generazione Y (Millennials) – nati tra il 1982 e 1994 – e quelli della Z (Post Millennials) – nati tra il 1995 e il 2010 – rappresentano una realtà sempre più importante nel mondo del lavoro – oltre 12 milioni in Italia – che va presa in seria considerazione. Mentre tra i Millennials solo una piccola parte ha già responsabilità di conduzione e il resto opera nel middle management, la stragrande maggioranza dei Post Millennials si trova nella fase di apprendimento. I membri della generazione Y (Millennials) – nati tra il 1982 e 1994 – e quelli della Z (Post Millennials) – nati tra il 1995 e il 2010 – rappresentano una realtà sempre più importante nel mondo del lavoro – oltre 12 milioni in Italia – che va presa in seria considerazione. Mentre tra i Millennials solo una piccola parte ha già responsabilità di conduzione e il resto opera nel middle management, la stragrande maggioranza dei Post Millennials si trova nella fase di apprendimento. I membri della generazione Y (Millennials) – nati tra il 1982 e 1994 – e quelli della Z (Post Millennials) – nati tra il 1995 e il 2010 – rappresentano una realtà sempre più importante nel mondo del lavoro – oltre 12 milioni in Italia – che va presa in seria considerazione. Mentre tra i Millennials solo una piccola parte ha già responsabilità di conduzione e il resto opera nel middle management, la stragrande maggioranza dei Post Millennials si trova nella fase di apprendimento. I

Workshop

Data di partenza:

27 Gen 2020
Lo sviluppo delle abilità relazionali
Il seminario prenderà l’avvio da una breve disamina del concetto di intelligenza e di situazioni in cui questa si esplica e si presenta per tracciarne uno schema e una articolazione. Ogni individuo è caratterizzato da alcune specificità, e punti di forza a cui affidarsi. Sviluppare questi permette di avere un ritorno più remunerativo e gratificante a fronte di un investimento meno oneroso e pesante. Il seminario prenderà l’avvio da una breve disamina del concetto di intelligenza e di situazioni in cui questa si esplica e si presenta per tracciarne uno schema e una articolazione. Ogni individuo è caratterizzato da alcune specificità, e punti di forza a cui affidarsi. Sviluppare questi permette di avere un ritorno più remunerativo e gratificante a fronte di un investimento meno oneroso e pesante. Il seminario prenderà l’avvio da una breve disamina del concetto di intelligenza e di situazioni in cui questa si esplica e si presenta per tracciarne uno schema e una articolazione. Ogni individuo è caratterizzato da alcune specificità, e punti di forza a cui affidarsi. Sviluppare questi permette di avere un ritorno più remunerativo e gratificante a fronte di un investimento meno oneroso e pesante. Il seminario prenderà l’avvio da una breve disamina del concetto di intelligenza e di situazioni in cui questa si esplica e si presenta per tracciarne uno schema e una articolazione. Ogni individuo è caratterizzato da alcune specificità, e punti di forza a cui affidarsi. Sviluppare questi permette di avere un ritorno più remunerativo e gratificante a fronte di un investimento meno oneroso e pesante. Il seminario prenderà l’avvio da una breve disamina del concetto di intelligenza e di situazioni in cui questa si esplica e si presenta per tracciarne uno schema e una articolazione. Ogni individuo è caratterizzato da alcune specificità, e punti di forza a cui affidarsi. Sviluppare questi permette di avere un ritorno più remunerativo e gratificante a fronte

Workshop

Data di partenza:

06 Dic 2019
Project management
I progetti come leva strategica di business
Il project management è una modalità organizzativa che se correttamente applicata garantisce la realizzazione di singoli progetti nel rispetto di obiettivi concordati di tempo costo e risultato assegnati nell’ambito di un mandato. ll progetto attraversa le organizzazioni e si articola in diverse attività tra loro collegate.
I progetti come leva strategica di business
Il project management è una modalità organizzativa che se correttamente applicata garantisce la realizzazione di singoli progetti nel rispetto di obiettivi concordati di tempo costo e risultato assegnati nell’ambito di un mandato. ll progetto attraversa le organizzazioni e si articola in diverse attività tra loro collegate.
I progetti come leva strategica di business
Il project management è una modalità organizzativa che se correttamente applicata garantisce la realizzazione di singoli progetti nel rispetto di obiettivi concordati di tempo costo e risultato assegnati nell’ambito di un mandato. ll progetto attraversa le organizzazioni e si articola in diverse attività tra loro collegate.
I progetti come leva strategica di business
Il project management è una modalità organizzativa che se correttamente applicata garantisce la realizzazione di singoli progetti nel rispetto di obiettivi concordati di tempo costo e risultato assegnati nell’ambito di un mandato. ll progetto attraversa le organizzazioni e si articola in diverse attività tra loro collegate.
I progetti come leva strategica di business
Il project management è una modalità organizzativa che se correttamente applicata garantisce la realizzazione di singoli progetti nel rispetto di obiettivi concordati di tempo costo e risultato assegnati nell’ambito di un mandato. ll progetto attraversa le organizzazioni e si articola in diverse attività tra loro collegate.
I progetti come leva strategica di business
Il project management

_linkedin_data_partner_id = "377242";