Diurna

Elea Informatica
Formazione Manageriale
Tipologie di Corso
Modalità di Frequenza
Sedi di attivazione
Workshop

Data di partenza:

In programmazione
I principi della comunicazione
Comunicare è agire, comunicare bene è ottenere
I progressi in termini qualitativi e tangibili conseguiti da molti professionisti confermano il contributo positivo apportato dalle scienze della comunicazione.
Comunicare è agire, comunicare bene è ottenere
I progressi in termini qualitativi e tangibili conseguiti da molti professionisti confermano il contributo positivo apportato dalle scienze della comunicazione.
Comunicare è agire, comunicare bene è ottenere
I progressi in termini qualitativi e tangibili conseguiti da molti professionisti confermano il contributo positivo apportato dalle scienze della comunicazione.
Comunicare è agire, comunicare bene è ottenere
I progressi in termini qualitativi e tangibili conseguiti da molti professionisti confermano il contributo positivo apportato dalle scienze della comunicazione.
Comunicare è agire, comunicare bene è ottenere
I progressi in termini qualitativi e tangibili conseguiti da molti professionisti confermano il contributo positivo apportato dalle scienze della comunicazione.
Comunicare è agire, comunicare bene è ottenere
I progressi in termini qualitativi e tangibili conseguiti da molti professionisti confermano il contributo positivo apportato dalle scienze della comunicazione.
Comunicare è agire, comunicare bene è ottenere
I progressi in termini qualitativi e tangibili conseguiti da molti professionisti confermano il contributo positivo apportato dalle scienze della comunicazione.
Comunicare è agire, comunicare bene è ottenere
I progressi in termini qualitativi e tangibili conseguiti da molti professionisti confermano il contributo positivo apportato dalle scienze della comunicazione.
Comunicare è agire, comunicare bene è ottenere
I progressi in termini qualitativi e tangibili conseguiti da molti professionisti confermano il contributo positivo apportato dalle scienze della comunicazione.
Comunica

Workshop

Data di partenza:

In programmazione
La gestione efficace del tempo
Il tempo è una risorsa preziosa che abbiamo a disposizione e come tale va gestita, incanalata ed ottimizzata. Migliorare questa abilità ci permette di aumentare la nostra produttività, il nostro senso di compiutezza ed il nostro benessere. I primi rimangono sempre nell’area delle cose da fare, mentre gli obiettivi si determinano e si perseguono in maniera razionale, impiegando tutte le risorse a nostra disposizione. Il tempo è una risorsa preziosa che abbiamo a disposizione e come tale va gestita, incanalata ed ottimizzata. Migliorare questa abilità ci permette di aumentare la nostra produttività, il nostro senso di compiutezza ed il nostro benessere. I primi rimangono sempre nell’area delle cose da fare, mentre gli obiettivi si determinano e si perseguono in maniera razionale, impiegando tutte le risorse a nostra disposizione. Il tempo è una risorsa preziosa che abbiamo a disposizione e come tale va gestita, incanalata ed ottimizzata. Migliorare questa abilità ci permette di aumentare la nostra produttività, il nostro senso di compiutezza ed il nostro benessere. I primi rimangono sempre nell’area delle cose da fare, mentre gli obiettivi si determinano e si perseguono in maniera razionale, impiegando tutte le risorse a nostra disposizione. Il tempo è una risorsa preziosa che abbiamo a disposizione e come tale va gestita, incanalata ed ottimizzata. Migliorare questa abilità ci permette di aumentare la nostra produttività, il nostro senso di compiutezza ed il nostro benessere. I primi rimangono sempre nell’area delle cose da fare, mentre gli obiettivi si determinano e si perseguono in maniera razionale, impiegando tutte le risorse a nostra disposizione. Il tempo è una risorsa preziosa che abbiamo a disposizione e come tale va gestita, incanalata ed ottimizzata. Migliorare questa abilità ci permette di aumentare la nostra produttività, il nostro senso di compiutezza ed il nostro benessere. I primi rimangono sempre nell’area delle cose da fa

Workshop

Data di partenza:

19 Nov 2018
I nuovi business model dell’era digitale
Prevedere l’innovazione, ovvero come evitare di farsi travolgere dalla rivoluzione tecnologica. Qualunque settore oggi è messo sotto assedio dall’innovazione tecnologica e dai cambiamenti imposti dalla globalizzazione. Prevedere l’innovazione, ovvero come evitare di farsi travolgere dalla rivoluzione tecnologica. Qualunque settore oggi è messo sotto assedio dall’innovazione tecnologica e dai cambiamenti imposti dalla globalizzazione. Prevedere l’innovazione, ovvero come evitare di farsi travolgere dalla rivoluzione tecnologica. Qualunque settore oggi è messo sotto assedio dall’innovazione tecnologica e dai cambiamenti imposti dalla globalizzazione. Prevedere l’innovazione, ovvero come evitare di farsi travolgere dalla rivoluzione tecnologica. Qualunque settore oggi è messo sotto assedio dall’innovazione tecnologica e dai cambiamenti imposti dalla globalizzazione. Prevedere l’innovazione, ovvero come evitare di farsi travolgere dalla rivoluzione tecnologica. Qualunque settore oggi è messo sotto assedio dall’innovazione tecnologica e dai cambiamenti imposti dalla globalizzazione. Prevedere l’innovazione, ovvero come evitare di farsi travolgere dalla rivoluzione tecnologica. Qualunque settore oggi è messo sotto assedio dall’innovazione tecnologica e dai cambiamenti imposti dalla globalizzazione. Prevedere l’innovazione, ovvero come evitare di farsi travolgere dalla rivoluzione tecnologica. Qualunque settore oggi è messo sotto assedio dall’innovazione tecnologica e dai cambiamenti imposti dalla globalizzazione. Prevedere l’innovazione, ovvero come evitare di farsi travolgere dalla rivoluzione tecnologica. Qualunque settore oggi è messo sotto assedio dall’innovazione tecnologica e dai cambiamenti imposti dalla globalizzazione. Prevedere l’innovazione, ovvero come evitare di farsi travolgere dalla rivoluzione tecnologica. Qualunque settore oggi è messo sotto assedio dall’innovazione t

Workshop

Data di partenza:

05 Mar 2019
La cassetta degli attrezzi
Strumenti per la gestione pratica dei social network
I social network e il web 2.0 stanno cambiando il modo di intendere la rete e la comunicazione web sia che si tratti del lancio di un prodotto, sia che si tratti di un servizio, e sono diventati uno strumento di uso comune e quotidiano per milioni di persone.
Strumenti per la gestione pratica dei social network
I social network e il web 2.0 stanno cambiando il modo di intendere la rete e la comunicazione web sia che si tratti del lancio di un prodotto, sia che si tratti di un servizio, e sono diventati uno strumento di uso comune e quotidiano per milioni di persone.
Strumenti per la gestione pratica dei social network
I social network e il web 2.0 stanno cambiando il modo di intendere la rete e la comunicazione web sia che si tratti del lancio di un prodotto, sia che si tratti di un servizio, e sono diventati uno strumento di uso comune e quotidiano per milioni di persone.
Strumenti per la gestione pratica dei social network
I social network e il web 2.0 stanno cambiando il modo di intendere la rete e la comunicazione web sia che si tratti del lancio di un prodotto, sia che si tratti di un servizio, e sono diventati uno strumento di uso comune e quotidiano per milioni di persone.
Strumenti per la gestione pratica dei social network
I social network e il web 2.0 stanno cambiando il modo di intendere la rete e la comunicazione web sia che si tratti del lancio di un prodotto, sia che si tratti di un servizio, e sono diventati uno strumento di uso comune e quotidiano per milioni di persone.
Strumenti per la gestione pratica dei social network
I social network e il web 2.0 stanno cambiando il modo di intendere la rete e la comunicazione web sia che si tratti del lancio di un prodotto, sia che si tratti di un servizio, e sono diventati uno strumento di uso comune e quotidiano per milioni di persone.
Strumenti per la gestione pratica dei social network

Workshop

Data di partenza:

In programmazione
Lean office
La trasposizione del lean system in processi dove si trasformano informazioni
I processi che attraversano gli uffici delle nostre organizzazioni un’importanza ugualmente paragonabile ai processi che trasformano risorse nelle aree produttive. E’ quindi fondamentale riuscire a vederli e a trasformarli per far sì che anche questi fluiscano, siano visibili e privi di sprechi.
La trasposizione del lean system in processi dove si trasformano informazioni
I processi che attraversano gli uffici delle nostre organizzazioni un’importanza ugualmente paragonabile ai processi che trasformano risorse nelle aree produttive. E’ quindi fondamentale riuscire a vederli e a trasformarli per far sì che anche questi fluiscano, siano visibili e privi di sprechi.
La trasposizione del lean system in processi dove si trasformano informazioni
I processi che attraversano gli uffici delle nostre organizzazioni un’importanza ugualmente paragonabile ai processi che trasformano risorse nelle aree produttive. E’ quindi fondamentale riuscire a vederli e a trasformarli per far sì che anche questi fluiscano, siano visibili e privi di sprechi.
La trasposizione del lean system in processi dove si trasformano informazioni
I processi che attraversano gli uffici delle nostre organizzazioni un’importanza ugualmente paragonabile ai processi che trasformano risorse nelle aree produttive. E’ quindi fondamentale riuscire a vederli e a trasformarli per far sì che anche questi fluiscano, siano visibili e privi di sprechi.
La trasposizione del lean system in processi dove si trasformano informazioni
I processi che attraversano gli uffici delle nostre organizzazioni un’importanza ugualmente paragonabile ai processi che trasformano risorse nelle aree produttive. E’ quindi fondamentale riuscire a vederli e a trasformarli per far sì che anche questi fluiscano, siano visibili e privi di sprechi.
La trasposizione del lean s

Workshop

Data di partenza:

In programmazione
22 modi per risparmiare energia
I consumi energetici influenzano i cambiamenti climatici. Attuando piccole modifiche ai nostri comportamenti quotidiani, senza impegnare importanti risorsi economiche, possiamo davvero risparmiare e renderci protagonisti di un nuovo stile di vita con maggiore consapevolezza. I consumi energetici influenzano i cambiamenti climatici. Attuando piccole modifiche ai nostri comportamenti quotidiani, senza impegnare importanti risorsi economiche, possiamo davvero risparmiare e renderci protagonisti di un nuovo stile di vita con maggiore consapevolezza. I consumi energetici influenzano i cambiamenti climatici. Attuando piccole modifiche ai nostri comportamenti quotidiani, senza impegnare importanti risorsi economiche, possiamo davvero risparmiare e renderci protagonisti di un nuovo stile di vita con maggiore consapevolezza. I consumi energetici influenzano i cambiamenti climatici. Attuando piccole modifiche ai nostri comportamenti quotidiani, senza impegnare importanti risorsi economiche, possiamo davvero risparmiare e renderci protagonisti di un nuovo stile di vita con maggiore consapevolezza. I consumi energetici influenzano i cambiamenti climatici. Attuando piccole modifiche ai nostri comportamenti quotidiani, senza impegnare importanti risorsi economiche, possiamo davvero risparmiare e renderci protagonisti di un nuovo stile di vita con maggiore consapevolezza. I consumi energetici influenzano i cambiamenti climatici. Attuando piccole modifiche ai nostri comportamenti quotidiani, senza impegnare importanti risorsi economiche, possiamo davvero risparmiare e renderci protagonisti di un nuovo stile di vita con maggiore consapevolezza. I consumi energetici influenzano i cambiamenti climatici. Attuando piccole modifiche ai nostri comportamenti quotidiani, senza impegnare importanti risorsi economiche, possiamo davvero risparmiare e renderci protagonisti di un nuovo stile di vita con maggiore consapevolezza. I consumi energetici influenzano i cambiamenti climatici. Attuando pi

Workshop

Ridisegno e programma per l’azienda digitale
Molte aziende vedono la digitalizzazione soprattutto come un modo per aumentare l’efficienza dei processi secondo una vecchia logica di innovazione meramente incrementale. Va invece aumentata la consapevolezza che l’economia digitale promette un potenziale nuovo e finora non sfruttato in grado di mutare in modo anche profondo, persino dirompente (disruptive), gli stessi modelli di business. Per cogliere le opportunità, le imprese devono diventare digitalmente più mature: molto del loro vantaggio competitivo nascosto risiede nei dati che sono potenzialmente a loro disposizione ma che molto raramente vengono raccolti, organizzati, elaborati per estrarne valore. Molte aziende vedono la digitalizzazione soprattutto come un modo per aumentare l’efficienza dei processi secondo una vecchia logica di innovazione meramente incrementale. Va invece aumentata la consapevolezza che l’economia digitale promette un potenziale nuovo e finora non sfruttato in grado di mutare in modo anche profondo, persino dirompente (disruptive), gli stessi modelli di business. Per cogliere le opportunità, le imprese devono diventare digitalmente più mature: molto del loro vantaggio competitivo nascosto risiede nei dati che sono potenzialmente a loro disposizione ma che molto raramente vengono raccolti, organizzati, elaborati per estrarne valore. Molte aziende vedono la digitalizzazione soprattutto come un modo per aumentare l’efficienza dei processi secondo una vecchia logica di innovazione meramente incrementale. Va invece aumentata la consapevolezza che l’economia digitale promette un potenziale nuovo e finora non sfruttato in grado di mutare in modo anche profondo, persino dirompente (disruptive), gli stessi modelli di business. Per cogliere le opportunità, le imprese devono diventare digitalmente più mature: molto del loro vantaggio competitivo nascosto risiede nei dati che sono potenzialmente a loro disposizione ma che molto raramente vengono raccolti, organizzati, elabora

Workshop

Data di partenza:

12 Nov 2018
Gestione, motivazione ed integrazione delle generazioni Y e Z
I membri della generazione Y (Millennials) – nati tra il 1982 e 1994 – e quelli della Z (Post Millennials) – nati tra il 1995 e il 2010 – rappresentano una realtà sempre più importante nel mondo del lavoro – oltre 12 milioni in Italia – che va presa in seria considerazione. Mentre tra i Millennials solo una piccola parte ha già responsabilità di conduzione e il resto opera nel middle management, la stragrande maggioranza dei Post Millennials si trova nella fase di apprendimento. I membri della generazione Y (Millennials) – nati tra il 1982 e 1994 – e quelli della Z (Post Millennials) – nati tra il 1995 e il 2010 – rappresentano una realtà sempre più importante nel mondo del lavoro – oltre 12 milioni in Italia – che va presa in seria considerazione. Mentre tra i Millennials solo una piccola parte ha già responsabilità di conduzione e il resto opera nel middle management, la stragrande maggioranza dei Post Millennials si trova nella fase di apprendimento. I membri della generazione Y (Millennials) – nati tra il 1982 e 1994 – e quelli della Z (Post Millennials) – nati tra il 1995 e il 2010 – rappresentano una realtà sempre più importante nel mondo del lavoro – oltre 12 milioni in Italia – che va presa in seria considerazione. Mentre tra i Millennials solo una piccola parte ha già responsabilità di conduzione e il resto opera nel middle management, la stragrande maggioranza dei Post Millennials si trova nella fase di apprendimento. I membri della generazione Y (Millennials) – nati tra il 1982 e 1994 – e quelli della Z (Post Millennials) – nati tra il 1995 e il 2010 – rappresentano una realtà sempre più importante nel mondo del lavoro – oltre 12 milioni in Italia – che va presa in seria considerazione. Mentre tra i Millennials solo una piccola parte ha già responsabilità di conduzione e il resto opera nel middle management, la stragrande maggioranza dei Post Millennials si trova nella fase di apprendimento. I

Workshop

Data di partenza:

19 Dic 2018
Controllare le emozioni sul piano professionale
Le emozioni regolano e influenzano il nostro comportamento. Valutiamo in modo oggettivo gli eventi senza essere preda delle nostre emozioni. Le emozioni regolano e influenzano il nostro comportamento. Valutiamo in modo oggettivo gli eventi senza essere preda delle nostre emozioni. Le emozioni regolano e influenzano il nostro comportamento. Valutiamo in modo oggettivo gli eventi senza essere preda delle nostre emozioni. Le emozioni regolano e influenzano il nostro comportamento. Valutiamo in modo oggettivo gli eventi senza essere preda delle nostre emozioni. Le emozioni regolano e influenzano il nostro comportamento. Valutiamo in modo oggettivo gli eventi senza essere preda delle nostre emozioni. Le emozioni regolano e influenzano il nostro comportamento. Valutiamo in modo oggettivo gli eventi senza essere preda delle nostre emozioni. Le emozioni regolano e influenzano il nostro comportamento. Valutiamo in modo oggettivo gli eventi senza essere preda delle nostre emozioni. Le emozioni regolano e influenzano il nostro comportamento. Valutiamo in modo oggettivo gli eventi senza essere preda delle nostre emozioni. Le emozioni regolano e influenzano il nostro comportamento. Valutiamo in modo oggettivo gli eventi senza essere preda delle nostre emozioni. Le emozioni regolano e influenzano il nostro comportamento. Valutiamo in modo oggettivo gli eventi senza essere preda delle nostre emozioni. Le emozioni regolano e influenzano il nostro comportamento. Valutiamo in modo oggettivo gli eventi senza essere preda delle nostre emozioni. Le emozioni regolano e influenzano il nostro comportamento. Valutiamo in modo oggettivo gli eventi senza essere preda delle nostre emozioni. Le emozioni regolano e influenzano il nostro comportamento. Valutiamo in modo oggettivo gli eventi senza essere preda delle nostre emozioni. Le emozioni regolano e influenzano il nostro comportamento. Valutiamo in modo oggettivo gli eventi senza essere preda delle nostre emozioni. Le emozioni regolano e infl

Workshop

Data di partenza:

16 Nov 2018
Comunicazione corporate, storytelling e relazioni esterne
Progettazione, integrazione e gestione
Chi si occupa di comunicazione in un’organizzazione, pubblica o privata, deve confrontarsi con l’ esigenze di scegliere, integrare e poi gestire una moltitudine di canali e leve di comunicazione per costruire quel necessario dialogo verso i propri stakeholders.
Progettazione, integrazione e gestione
Chi si occupa di comunicazione in un’organizzazione, pubblica o privata, deve confrontarsi con l’ esigenze di scegliere, integrare e poi gestire una moltitudine di canali e leve di comunicazione per costruire quel necessario dialogo verso i propri stakeholders.
Progettazione, integrazione e gestione
Chi si occupa di comunicazione in un’organizzazione, pubblica o privata, deve confrontarsi con l’ esigenze di scegliere, integrare e poi gestire una moltitudine di canali e leve di comunicazione per costruire quel necessario dialogo verso i propri stakeholders.
Progettazione, integrazione e gestione
Chi si occupa di comunicazione in un’organizzazione, pubblica o privata, deve confrontarsi con l’ esigenze di scegliere, integrare e poi gestire una moltitudine di canali e leve di comunicazione per costruire quel necessario dialogo verso i propri stakeholders.
Progettazione, integrazione e gestione
Chi si occupa di comunicazione in un’organizzazione, pubblica o privata, deve confrontarsi con l’ esigenze di scegliere, integrare e poi gestire una moltitudine di canali e leve di comunicazione per costruire quel necessario dialogo verso i propri stakeholders.
Progettazione, integrazione e gestione
Chi si occupa di comunicazione in un’organizzazione, pubblica o privata, deve confrontarsi con l’ esigenze di scegliere, integrare e poi gestire una moltitudine di canali e leve di comunicazione per costruire quel necessario dialogo verso i propri stakeholders.
Progettazione, integrazione e gestione
Chi si occupa

Workshop

Data di partenza:

In programmazione
Ergonomia
Produttività e gestione del rischio
Il rischio da Sovraccarico Biomeccanico dell’Apparato Muscolo-Scheletrico si conferma ormai da anni, dal numero delle denunce di malattia professionale, come il primo rischio a cui sono esposti i lavoratori.
Produttività e gestione del rischio
Il rischio da Sovraccarico Biomeccanico dell’Apparato Muscolo-Scheletrico si conferma ormai da anni, dal numero delle denunce di malattia professionale, come il primo rischio a cui sono esposti i lavoratori.
Produttività e gestione del rischio
Il rischio da Sovraccarico Biomeccanico dell’Apparato Muscolo-Scheletrico si conferma ormai da anni, dal numero delle denunce di malattia professionale, come il primo rischio a cui sono esposti i lavoratori.
Produttività e gestione del rischio
Il rischio da Sovraccarico Biomeccanico dell’Apparato Muscolo-Scheletrico si conferma ormai da anni, dal numero delle denunce di malattia professionale, come il primo rischio a cui sono esposti i lavoratori.
Produttività e gestione del rischio
Il rischio da Sovraccarico Biomeccanico dell’Apparato Muscolo-Scheletrico si conferma ormai da anni, dal numero delle denunce di malattia professionale, come il primo rischio a cui sono esposti i lavoratori.
Produttività e gestione del rischio
Il rischio da Sovraccarico Biomeccanico dell’Apparato Muscolo-Scheletrico si conferma ormai da anni, dal numero delle denunce di malattia professionale, come il primo rischio a cui sono esposti i lavoratori.
Produttività e gestione del rischio
Il rischio da Sovraccarico Biomeccanico dell’Apparato Muscolo-Scheletrico si conferma ormai da anni, dal numero delle denunce di malattia professionale, come il primo rischio a cui sono esposti i lavoratori.
Produttività e gestione del rischio
Il rischio da Sovraccarico Biomeccanico dell’Apparato Muscolo-Scheletrico si conferma ormai da anni, dal numero delle den

Workshop

Data di partenza:

22 Mar 2019
L’impresa: un sistema con cui giocare
Tutti conosciamo che cosa vuol dire impresa, sappiamo tutto della nostra area, ma spesso non riusciamo a capire quale ruolo ricopriamo all’interno di questo complesso “sistema”. Mediante un’esperienza formativa diversa dal solito il corso mira a fornire una visione d’insieme del sistema azienda in cui ciascuna area deve interagire positivamente con le altre e perseguire degli obiettivi che permettano di migliorare la performance globale. Tutti conosciamo che cosa vuol dire impresa, sappiamo tutto della nostra area, ma spesso non riusciamo a capire quale ruolo ricopriamo all’interno di questo complesso “sistema”. Mediante un’esperienza formativa diversa dal solito il corso mira a fornire una visione d’insieme del sistema azienda in cui ciascuna area deve interagire positivamente con le altre e perseguire degli obiettivi che permettano di migliorare la performance globale. Tutti conosciamo che cosa vuol dire impresa, sappiamo tutto della nostra area, ma spesso non riusciamo a capire quale ruolo ricopriamo all’interno di questo complesso “sistema”. Mediante un’esperienza formativa diversa dal solito il corso mira a fornire una visione d’insieme del sistema azienda in cui ciascuna area deve interagire positivamente con le altre e perseguire degli obiettivi che permettano di migliorare la performance globale. Tutti conosciamo che cosa vuol dire impresa, sappiamo tutto della nostra area, ma spesso non riusciamo a capire quale ruolo ricopriamo all’interno di questo complesso “sistema”. Mediante un’esperienza formativa diversa dal solito il corso mira a fornire una visione d’insieme del sistema azienda in cui ciascuna area deve interagire positivamente con le altre e perseguire degli obiettivi che permettano di migliorare la performance globale. Tutti conosciamo che cosa vuol dire impresa, sappiamo tutto della nostra area, ma spesso non riusciamo a capire quale ruolo ricopriamo all’interno di questo complesso “sistema”. Mediante

Workshop

Data di partenza:

17 Gen 2019
Conoscere il credito per gestire l’impresa
L’evoluzione competitiva, la ridotta liquidità dei mercati, la maggiore difficoltà di ricorso al credito spingono le imprese a cercare un difficile equilibrio tra le esigenze di business e la necessità di ridurre i rischi per insolvenza e impongono una attenta gestione dei rapporti con le banche. L’evoluzione competitiva, la ridotta liquidità dei mercati, la maggiore difficoltà di ricorso al credito spingono le imprese a cercare un difficile equilibrio tra le esigenze di business e la necessità di ridurre i rischi per insolvenza e impongono una attenta gestione dei rapporti con le banche. L’evoluzione competitiva, la ridotta liquidità dei mercati, la maggiore difficoltà di ricorso al credito spingono le imprese a cercare un difficile equilibrio tra le esigenze di business e la necessità di ridurre i rischi per insolvenza e impongono una attenta gestione dei rapporti con le banche. L’evoluzione competitiva, la ridotta liquidità dei mercati, la maggiore difficoltà di ricorso al credito spingono le imprese a cercare un difficile equilibrio tra le esigenze di business e la necessità di ridurre i rischi per insolvenza e impongono una attenta gestione dei rapporti con le banche. L’evoluzione competitiva, la ridotta liquidità dei mercati, la maggiore difficoltà di ricorso al credito spingono le imprese a cercare un difficile equilibrio tra le esigenze di business e la necessità di ridurre i rischi per insolvenza e impongono una attenta gestione dei rapporti con le banche. L’evoluzione competitiva, la ridotta liquidità dei mercati, la maggiore difficoltà di ricorso al credito spingono le imprese a cercare un difficile equilibrio tra le esigenze di business e la necessità di ridurre i rischi per insolvenza e impongono una attenta gestione dei rapporti con le banche. L’evoluzione competitiva, la ridotta liquidità dei mercati, la maggiore difficoltà di ricorso al credito spingono le imprese a cercare un difficile equ

Workshop

Data di partenza:

17 Gen 2019
Lean development
Principi, tecniche e metodi del Lean System nel processo di sviluppo prodotto
La struttura organizzativa tradizionale per reparti mette in luce i propri limiti anche per quanto riguarda i processi di sviluppo. Questo processo risulta caratterizzato da un passaggio di consegne tra i vari reparti (commerciale, progettazione, industrializzazione, produzione) che si comportano come “compartimenti stagni”, inibendo la comunicazione.
Principi, tecniche e metodi del Lean System nel processo di sviluppo prodotto
La struttura organizzativa tradizionale per reparti mette in luce i propri limiti anche per quanto riguarda i processi di sviluppo. Questo processo risulta caratterizzato da un passaggio di consegne tra i vari reparti (commerciale, progettazione, industrializzazione, produzione) che si comportano come “compartimenti stagni”, inibendo la comunicazione.
Principi, tecniche e metodi del Lean System nel processo di sviluppo prodotto
La struttura organizzativa tradizionale per reparti mette in luce i propri limiti anche per quanto riguarda i processi di sviluppo. Questo processo risulta caratterizzato da un passaggio di consegne tra i vari reparti (commerciale, progettazione, industrializzazione, produzione) che si comportano come “compartimenti stagni”, inibendo la comunicazione.
Principi, tecniche e metodi del Lean System nel processo di sviluppo prodotto
La struttura organizzativa tradizionale per reparti mette in luce i propri limiti anche per quanto riguarda i processi di sviluppo. Questo processo risulta caratterizzato da un passaggio di consegne tra i vari reparti (commerciale, progettazione, industrializzazione, produzione) che si comportano come “compartimenti stagni”, inibendo la comunicazione.
Principi, tecniche e metodi del Lean System nel processo di sviluppo prodotto
La struttura organizzativa tradizionale per reparti mette in luce i propri limiti anche per quanto riguarda i processi di svilupp

Workshop

Data di partenza:

In programmazione
E-Mail Marketing
Gli strumenti di comunicazione si stanno moltiplicando alla velocità della luce, ma l’email marketing continua ad essere uno strumento strategico e fondamentale nelle attività promozionali di qualsiasi tipo di impresa. Gli strumenti di comunicazione si stanno moltiplicando alla velocità della luce, ma l’email marketing continua ad essere uno strumento strategico e fondamentale nelle attività promozionali di qualsiasi tipo di impresa. Gli strumenti di comunicazione si stanno moltiplicando alla velocità della luce, ma l’email marketing continua ad essere uno strumento strategico e fondamentale nelle attività promozionali di qualsiasi tipo di impresa. Gli strumenti di comunicazione si stanno moltiplicando alla velocità della luce, ma l’email marketing continua ad essere uno strumento strategico e fondamentale nelle attività promozionali di qualsiasi tipo di impresa. Gli strumenti di comunicazione si stanno moltiplicando alla velocità della luce, ma l’email marketing continua ad essere uno strumento strategico e fondamentale nelle attività promozionali di qualsiasi tipo di impresa. Gli strumenti di comunicazione si stanno moltiplicando alla velocità della luce, ma l’email marketing continua ad essere uno strumento strategico e fondamentale nelle attività promozionali di qualsiasi tipo di impresa. Gli strumenti di comunicazione si stanno moltiplicando alla velocità della luce, ma l’email marketing continua ad essere uno strumento strategico e fondamentale nelle attività promozionali di qualsiasi tipo di impresa. Gli strumenti di comunicazione si stanno moltiplicando alla velocità della luce, ma l’email marketing continua ad essere uno strumento strategico e fondamentale nelle attività promozionali di qualsiasi tipo di impresa. Gli strumenti di comunicazione si stanno moltiplicando alla velocità della luce, ma l’email marketing continua ad essere uno strumento strategico e fondamentale nelle attività p

Workshop

Data di partenza:

In programmazione
Benessere Lavorativo: come aumentare produttività e motivazione
Le Leve per dare una svolta a te e alla tua azienda
In questo corso imparerete ad utilizzare le Leve per raggiungere il massimo Benessere Lavorativo. Scoprirete come la motivazione, la collaborazione, il coinvolgimento, la corretta circolazione delle informazioni, la flessibilità e la fiducia nelle persone siano tutti elementi che portano a migliorare la salute psicologica e fisica dei lavoratori, la soddisfazione dei clienti e degli utenti e, ultimo ma non meno importante, ad aumentare la produttività.
Le Leve per dare una svolta a te e alla tua azienda
In questo corso imparerete ad utilizzare le Leve per raggiungere il massimo Benessere Lavorativo. Scoprirete come la motivazione, la collaborazione, il coinvolgimento, la corretta circolazione delle informazioni, la flessibilità e la fiducia nelle persone siano tutti elementi che portano a migliorare la salute psicologica e fisica dei lavoratori, la soddisfazione dei clienti e degli utenti e, ultimo ma non meno importante, ad aumentare la produttività.
Le Leve per dare una svolta a te e alla tua azienda
In questo corso imparerete ad utilizzare le Leve per raggiungere il massimo Benessere Lavorativo. Scoprirete come la motivazione, la collaborazione, il coinvolgimento, la corretta circolazione delle informazioni, la flessibilità e la fiducia nelle persone siano tutti elementi che portano a migliorare la salute psicologica e fisica dei lavoratori, la soddisfazione dei clienti e degli utenti e, ultimo ma non meno importante, ad aumentare la produttività.
Le Leve per dare una svolta a te e alla tua azienda
In questo corso imparerete ad utilizzare le Leve per raggiungere il massimo Benessere Lavorativo. Scoprirete come la motivazione, la collaborazione, il coinvolgimento, la corretta circolazione delle informazioni, la flessibilità e la fiducia nelle persone siano tutti elementi che portano a migliorare la salute psicologica e fisica dei lavoratori, la soddisfazione dei clien

_linkedin_data_partner_id = "377242";